La festa del papà 


Oggi e’ la festa del papa, la rete e’ improvvisamente invasa da foto di bambini sorridenti in braccio a papa’ impacciati, seri, trepidanti o felici.
E’ bello vederli, studiarne le espressioni del viso e i movimenti, i sorrisi, la bellezza e l’intensita’ degli abbracci.
Qualcuno posta disegni, lavoretti dell’asilo, lettere strappalacrime o messaggi divertenti.
Anch’io li scrivevo al mio papa’, quest’uomo dalla pelle olivastra come la mia, dallo sguardo buono e il sorriso un po’ ingenuo.
Lo aspettavo davanti a scuola, veniva a prendermi con la macchina e mi chiedeva com’era andata. “Voti?”, mi diceva, ma io sapevo che era il suo modo per chiedermi se era tutto sotto controllo, un sei, un sette o un otto non erano diversi per i suoi parametri. Voleva che studiassi, che mi laureassi perche non ci era riuscito lui, che trovassi un lavoro giusto per me, per questa sua ticchina dagli occhi castani che gli correva incontro quando tornava a casa per cena.
Era oroglioso di me, lo sapevo, lo capivo anche quando se ne stava in silenzio, bastava uno sguardo per farmi sentire importante, quell’unica figlia tanto amata, proiezione di sogni e desideri.
“Tuo padre mi dice che ormai sei fidanzata seriamente e ti sposerai”. Ero rimasta a bocca aperta quando il suo amico Alberto mi aveva detto queste parole. Era vero, ormai avevo legato la mia vita all’uomo che poi ho sposato, e con cui ho avuto tre figli. Ma mi ha fatto effetto lo stesso sentire da un altro quello che mio padre riferiva di me.
Mi adorava, piu’ di tutto, qualsiasi cosa facesse o fosse in grado di dire io so che mi adorava, dal profondo.
Per questo voglio dirgli “Ti voglio bene papa’, continua questo lungo viaggio”.
Perche’ sembra un luogo comune, eppure non lo e’, e ci si accorge troppo tardi di aver detto troppo poco alle persone che ogni giorno stanno al nostro fianco.
Buona festa del papa’.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

4 risposte a La festa del papà 

  1. Guido Sperandio ha detto:

    Vero, ci si accorge troppo tardi.

  2. Anna Maria ha detto:

    Ma con lui non servivano parole e, per le volte che non glielo hai detto, ci sono le tue corse a incontrarlo :-). Ti abbraccio e condivido i tuoi sentimenti.

  3. lcorpaccini ha detto:

    Bellissima dedica, per una persona straordinaria e importante! Il papà. Grazie per aver condiviso questi tuoi pensieri.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...