Non lo so ancora

20140731-155655-57415388.jpg
Passeggiando per Milano in questa giornata di sole estivo – finalmente – mi è venuta in mente una serata di cui non ho ancora parlato.
Ascoltavo Neffa e Fiorella Mannoia, felice per una vacanza fatta e una bella ancora da fare, quei momenti in cui la felicità e’ uno schiocco di dita, vicina, palpabile.
Inebriata per un aperitivo felice di ieri, in cui le parole non sono mai abbastanza per raccontare e per raccontarsi, e ci si avvicina ogni volta di più.
Parlando di parole mi è venuta in mente quella serata, quel momento intenso e felice in cui ho deciso di andare da sola in quel cinema, per una cosa bella.

20140731-160211-57731747.jpg
Ero passata di fianco alla locandina il pomeriggio, avevo letto la trama e ne ero rimasta affascinata.
Era una serata unica, da sola, con in sala la regista e colui che l’ha ispirata per questo film, il grande Morando Morandini, un suo amico.

20140731-160354-57834019.jpg
C’era questo film, certo, Donatella Finocchiaro superba, magistrale, meravigliosa. Questo sguardo e quest’espressività diretta, intensa, esattamente come doveva essere.
Si’, c’era lei, con questo vestito rosso addosso, che camminava per le strade di Levanto come in un labirinto silenzioso.

20140731-160633-57993113.jpg
Più di tutto però c’erano loro due, Fabiana Sargentini e Morando Morandini, prima e dopo il film, emozionati in un modo che mi ha commosso, profondamente.

20140731-160816-58096739.jpg
Il film parla della loro amicizia, che a lei ha cambiato la vita, rendendola migliore, grazie a un rapporto per nulla scontato, ricco di emozioni e di scambi, di parole e di silenzi, di sguardi e di bellezza vera.
E mi è rimasta impressa una cosa detta da Fabiana, mi continua a ronzare in testa, non se ne va.
Le lettere, che lui le scrive a macchina, e che per lei sono un tesoro preziosissimo, da custodire come un segreto meraviglioso.
E quest’amicizia tra queste due persone così diverse ma così affini io la capisco profondamente, ed è per questo, credo, che essere li’ quella sera e’ stata una delle cose più belle di questo mese di luglio che finisce oggi.
La capisco perché la provo, e proprio quell’amica, che ho visto ieri e che per me ora è così importante, mi ha parlato in uno dei nostri incontri proprio di lettere, scritte a mano, imbucate e conservate.
Come nessuno ormai fa più.
E l’ho trovata una cosa meravigliosa.
E chi leggerà questo post, ha il dovere di guardare uno dei lavori di Fabiana Sargentini, che ha fatto cose belle, come il lungometraggio “sono incinta”, che ha vinto il festival di Bellaria e le ha permesso, proprio li’, di conoscere Morando.
Le amicizie, quelle vere, ti sorprendono e ti cambiano.
Diventi una persona migliore.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...