Il regalo del venerdì: essere qui

20140719-234650-85610959.jpg
E’ un incrocio di sensazioni, di ricordi, di desideri realizzati.
E’ un sogno di un anno che arriva a compimento, adesso, qui.
Succede sempre allo stesso modo, ogni volta, l’incantesimo e’ lo stesso, ogni anno, il tempo aggiunge e non scalfisce.
Sono dieci giorni scarsi, che mi ritaglio in luglio da sola per dare il via alle vacanze, in attesa della vacanza tutti insieme ad agosto, da soli o con amici.
Qui ci sono solo io, insieme ai miei bambini, senza nessuno, nella casa che conosco da quando a cinque anni mio padre mise qui le radici.
Non è un romanzo per poterne scrivere, e’ reale quello che provo quando scendo dall’aereo ogni anno.
Rinasco, ogni volta, mi dimentico delle fatiche, di tutto, posso fare qualsiasi cosa, la pace e la felicità.
Pura, vera, limpida come un torrente.
E non m’importa della spesa, della sabbia sul pavimento, di passare lo straccio all’una di notte, di cucinare, di prendere la macchina, di fare i panini, di cercare parcheggio.
Non me importa niente, non mi stanca, mi rigenera anche questo.
Alla faccia di chi dice “no no, in casa io non mi riposo, meglio l’albergo, il villaggio, così non pulisco, non penso al mangiare, mi faccio servire…”.
A me non interessa davvero fare tutto, non mi pesa, non mi stanca, perché il richiamo di questo posto, di questa casa, di un rifugio vero e’ più forte, e mi appaga totalmente.
Perché il viaggio in questa fase della mia vita e’ anche un viaggio di ritorno, in cui poter abbracciare in modo nuovo lo stesso posto, vederne altri angoli, respirare gli stessi profumi con un anno in più, in modo diverso.
Io sto bene davvero, prendo la macchina e mi carico di cinque borse, ombrellone, asciugamani, panini, libro, maschere, secchielli.
Sono un mulo a vedermi ma gli occhi mi brillano, e la gente mi vede e mi dice “E’ sola con questi? Eppure è tranquilla!”.
Si’, lo sono, a mezzanotte studiare Romolo e Remo, davanti a una stellata
che fa venire i brividi, al silenzio, a un bicchiere di mirto, ai piatti ancora da lavare.
E dormiamo stretti, io e loro, vicini, a turno uno dorme con me e gli altri due insieme, nel letto a castello.
Stretti, ma felici, e dormiamo fino alle dieci di gusto, senza interruzioni.
E’ passato un solo giorno ma è così, e lo sarà per gli altri nove.
E cosa c’è di più bello di questo regalo per me?
Niente. Proprio niente.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

6 risposte a Il regalo del venerdì: essere qui

  1. Mammamsterdam ha detto:

    lo so, ci sono dei osti che davvero ci fanno stare così bene che DOBBIAMO portarci i figli sperando che facciano cos`^bene anche a loro. IO ce l’ ho con la casa di Ofena

  2. Ktml ha detto:

    Ti capisco. Sono qui in Sardegna con il tuo stesso spirito. Sola con le figlie. Sola di fronte al mio rigenerarmi da un anno faticoso…. È bellissimo ed io non guardo la fatica di niente, è tutto ciò che desidero…..

  3. shaula ha detto:

    io non ho un posto così a cui tornare. ma quando finalmente arriva il momento di sbarcare su altri lidi, qualsiasi essi siano, ogni anno diversi, la sensazione è la stessa. come se bastasse la brezza del mare sulla pelle a lavare via fatiche, ansie, patimenti, dolori. e sono d’accordo: non c’è niente di meglio di una casa, piccola, grande, di mattoni, di legno…poco importa, per godere pienamente di questo tempo libero, lontano da tutti i dì ma sempre così quotidiano, rassicurante nelle sue piccole cose.

  4. tramedipensieri ha detto:

    Capito dove. Con questo panorama poi….
    Las Tronas e, sullo sfondo, il bambino che dorme…..

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...