Francesca Del Rosso – Wondy, ovvero come si diventa supereroi per guarire dal cancro

20140306-204359.jpg

Nella vita a volte capita di avere fortuna. In un mese di febbraio pieno di pioggia, la mia e’ stata avere l’occasione di leggere il libro di Francesca del Rosso, “Wondy”.

Sarà il periodo intenso, sarà che la malattia l’ho toccata da vicino poco più di un anno fa con mio padre, sarà il mio stato emotivo in attesa. Saranno tutte queste cose, ma questo libro ha toccato delle corde da cui è stato difficile slegarsi. Fili di parole e di pensieri in cui mi sono sentita aggrovigliata per diversi giorni.

E’ stato bellissimo, ma non sempre facile leggerlo per me, perché in alcuni punti, soprattutto quando si parla di chemioterapia, il mio cuore lacerato si e’ trovato ancora un po’ impreparato a ricordare.

Proprio in quei passaggi mi sono vista ancora li’, in quella stanza di ospedale dai muri verdi pastello, a cercare di dare speranze e parole di conforto e di normalità, in una situazione che di normale non aveva niente.

Francesca in realtà mi ha dato l’occasione di ricordare, di sorridere, di piangere e di ridere. Mi ha spinto ad emozionarmi di fronte alla semplicità di alcuni rituali che in una vita normale sembrano scontati, ma che in una situazione di malattia diventano preziosi come perle.
Una carezza di un figlio, un abbraccio del proprio compagno, un aperitivo in compagnia al bar sotto casa, una festa in maschera, un week end in solitaria con un’amica.
Tutte cose che sembrano scontate, e che assumono improvvisamente un valore profondo.

Tante le frasi che mi hanno fatto pensare, molte sono legate ai rapporti con le persone. Spesso si vive circondati da tanta gente e non ci si chiede mai realmente cosa significhino tutte queste meteore per noi. Credo che un’esperienza così totalizzante come quella della malattia ridimensioni le proporzioni anche di quello. Frasi buttate li’, parole soffiate al vento, telefonate mancate e telefonate senza senso, sguardi sentiti, sorrisi accennati: tutto assume finalmente una sua dimensione, diretta e sincera.

Il libro di Wondy semplicemente va letto per capirne il coraggio, la fragilità, la bellezza di una donna che semplicemente chiede aiuto a se stessa e alla vita. E vince.

E io un giorno la incontrerò. Per abbracciarla forte.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Una risposta a Francesca Del Rosso – Wondy, ovvero come si diventa supereroi per guarire dal cancro

  1. Pingback: Vi presentiamo WONDY: da oggi in libreria – Socialmediaholic

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...