Di stelle e pensieri in una scatola

20140212-152735.jpg

La vedo da dietro camminare, le vado incontro.
La riconosco dal passo, deciso e aperto, di chi accoglie la vita con gioia e sicurezza.
Si gira, mi vede e viene verso di me, sorrido.
E’ di una bellezza profonda, vera, curata e semplice allo stesso tempo, la osservo a lungo, sempre.
Mi parla dei bambini, la ascolterei per ore, ogni volta mi sorprendo disarmata, stupita, incantata.
Mi parla di Mattia, mi commuovo ogni volta, il mio bambino raccontato dagli occhi di un altro, dagli occhi suoi.
Gli vuole bene, e lui vuole bene a lei, proprio come un film, così lei l’ha definito.
Mi racconta dei suoi musi lunghi, dei suoi entusiasmi, dei suoi sorrisi con il cuore, sensibile e severo, a volte un cubetto di ghiaccio che aspetta un martello per sciogliersi, in un lungo abbraccio.
Mi racconta dei suoi disegni colorati, dei sui incarichi difficili, delle sue dichiarazioni di fiducia, commoventi, assolute.
Mi racconta di quando si rabbuia perché si sente ferito, dei suoi pensieri immensi e profondi, della sua voglia di vita, intensa e totale.
La ascolto, sento il suo fiume di parole invadermi la mente, lo penso seduto al suo banco, con la felpa verde, le scarpe da ginnastica, i pantaloni della tuta sempre e comunque.
Lo immagino all’intervallo mangiare il suo panino al prosciutto e bere il suo succo, stessa merenda da tre anni, abitudinario fino al midollo.
Lo vedo leggere i suoi libri, giocare a monopoli, guardare attento un quadro durante la gita alla Pinacoteca, imparare a memoria le fermate della metropolitana.
Sorrido mentre penso al suo cappello rosso, il primo che ho fatto con i ferri, che tiene come se fosse un cimelio, un tesoro prezioso che mi riempie di gioia.
Mentre lo immagino lei continua a raccontare, quel suo lavoro così bello e così difficile, far crescere e imparare ogni giorno insieme a loro, con dedizione.
Di contorno una classe colorata, disegni di gufi appesi ai muri, pennellati dalle sue mani accoglienti e sicure.
Inventa la favole, le recitano i bambini, la guardano con gioia e trepidazione, aspettano un suo cenno.
Ascolto da lontano, trepidante anch’io, felice.
Succede così, che vengo trafitta, da chi sa fare così il proprio “mestiere”, da chi mi trasmette con gli occhi e con il cuore.
L’ho incontrata sulla mia strada, lei che sa di mare e di colline morbide, lei che racconta, che scrive, che leggiadramente si aggira nelle loro vite alla ricerca di parole.
Questa donna che ha in una terra di sole il suo rifugio segreto, che mangia focacce nella Bari che ho conosciuto anch’io, che inventa “scatole di pensieri” da mettere in classe, la cosa più bella del mondo.
Cammino lenta, e intercetto i suoi passi.
Lei si ferma, mi saluta con la mano.
Poi sale sulla sua stella, luminosa e chiara, e lentamente se ne va.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

6 risposte a Di stelle e pensieri in una scatola

  1. francesca silvia ha detto:

    Che brava che sei a descrivere e a meravigliarti ancora delle persone, Vale. Anche a me chi ama ilsuo lavoro e fa le cose con passione lascia sempre un segno grande sul cuore. Ed e’ bello che sia una persona cosi’ ad accompagnare Mattia. La fortuna, va semplicemente riconosciuta e ringraziata, per farci piu’ forti e luminosi. Anche tu,come questa meravigliosa maestra. Un bacio

  2. francesca silvia ha detto:

    Vale, che bella la tua meraviglia nei confronti di questa persona. Riconoscere le bellezze dell’altro e’ un bel modo di essere grati e riconoscere l’importanza di tutti nel mondo delle persone che per noi sono importanti, com eil tuo Mattia. Grazie per avercela raccontata. Anche tu, luminosa come lei.
    Un bacio

  3. af ha detto:

    E’ bello averti scoperta! Ciao,
    Anna

  4. Pingback: Per amore di una maestra | valewanda

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...