Venerdì e sabato

20140112-135204.jpg

Tempo fa lessi da lei una cosa, e la ringrazio per questo.

Lessi della sua uscita in biblioteca una volta al mese con il suo bambino e del suo pomeriggio abbracciati a leggere.

Mi è venuta voglia di fare la stessa cosa, euforica per il venerdì, per le luci, per i miei progetti di inizio d’anno, o semplicemente senza un perché.

20140112-135459.jpg

Usciti da scuola abbiamo aspettato l’autobus, entusiasti all’idea di perderci tra i libri. Siamo scesi, abbiamo fatto due passi, e nel silenzio siamo entrati tra studenti, lettori occasionali, mamme con i passeggini, signore intente a leggere qualche rivista d’annata all’ingresso.

20140112-135649.jpg

Quanto ci è piaciuto!
Elettrica l’idea di prendere e poter portar via per un mese ciò che piace, scegliere, leggere e tenere con se’, per poi cambiare con qualcosa di nuovo, altrettanto bello. Uno ha trovato la sua collana preferita in tema calcio, gli altri qualche libro per più piccoli, due film nuovi da vedere tutti insieme.

20140112-135846.jpg

Contagioso l’entusiasmo che ha rapito anche me, passeggiando tra gli scaffali in silenzio, in quest’ambiente piccolo e raccolto, di parole sussurrate piano, immagini, libri ordinati ma anche alla rinfusa in qualche angolo da scoprire.

20140112-140029.jpg

E c’era uno spazio pensato per loro, in cui mettersi a gambe incrociate a leggere quanto vuoi, quello che vuoi, con loro attenti ad ascoltare e rotolarsi nei tappeti morbidi e arancioni, messi apposta per perdercisi dentro.

E siamo tornati a mani piene, ognuno col suo tesoro stretto, tesoro prezioso.

E sulle note danzanti di Mina, per un week end che una volta ha preso la direzione giusta, il sabato una cena speciale, solo per noi, cantando a squarciagola, e apparecchiando colorato a festa, con i bicchieri preziosi e la tovaglia rossa, a ridere senza un perché.

20140112-140411.jpg

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

14 risposte a Venerdì e sabato

  1. Prossimavoltamamma ha detto:

    Brava! Bravi! Davvero un bell’inizio! Forse i miei (tre anni non compiuti e quattro anni non compiuti) sono ancora piccoli per una Biblioteca! A loro i libri piacciono davvero tanto, ma mi chiedo se sono pronti per il religioso silenzio, per l’idea che i libri devono poi restituirli. Pensa che non so nemmeno come e’ fatta la (si, La) biblioteca della nostra città (una grande città del sud, mica piccola). In primavera proverò a portarli.
    P.s.: grazie per l’idea dei megablocks, li ha portati babbo Natale dopo il tuo post!

    • valewanda ha detto:

      Prossimavoltamamma, da noi c’è uno spazio dedicato ai bimbi in cui si può anche parlare, una stanza un po’ separata, ma in generale per me puoi iniziare a provare, magari esci subito se la situazione degenera. Quanto ai giochi Megablocs, qui piacciono tantissimo! Baci

    • valewanda ha detto:

      Ma provaci lo steso, anche con i bimbi piccoli… Per loro e’ una grande emozione!

  2. beatrice ha detto:

    Riconosco quella modalità di scoprirsi dentro ad un weekend giusto. Magari è proprio quello senza progetti nè aspettative. Quello in cui, in fondo, siamo pronti ad accogliere il bello. Che belle sorprese, a saperle riconoscere. Sono contenta per voi.
    Beatrice

  3. verdeacqua ha detto:

    pensa che noi questa settimana andremo per la prima volta alla nuova biblioteca di campagna, casa nuova biblioteca nuova!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...