Ho scoperto CenerOntola!

Per puro caso una collega mi disse: “Hei, ma tu che hai un blog Davide Nonino lo conosci?”.

Il nome l’avevo sentito eccome, lo associavo all’amica Claudia, ad un libro, ma non riuscivo a ricordare il titolo.

A quel punto ci siamo scritti e quando mi ha detto il titolo del suo libro mi e’ subito venuto in mente che avevo partecipato ad un bel giveway indicando un finale inventato da me per una delle sue storie.

Be’, quando e’ arrivato “Cenerontola, principessa all’arrembaggio”, i primi ad essere curiosi sono stati i miei figli.

Mattia, che da qualche mese ha imparato a leggere, ha guardato il libro storcendo il naso, accennando a un grossolano errore di grammatica.

Allora ho incominciato a leggerglielo.

Curioso lui, curiosa io di vedere se la simpatica principessa Cene ce l’avrebbe fatta a superare l’arcigna Prunella nella grande sfida delle principesse.

Eh si’, simpatica, perché Cenerontola (la Cene) lo e’, nei gesti, nelle parole, nel suo goffo muoversi a cavallo per il regno. Cenerontola lavora a maglia, e si fa calze a righine azzurre e verdi di cui va fierissima. Cenerontola non e’ alta, ne’ magra, adora il cioccolato e vive in un castello in affitto. Cenerontola non ha servitori, pulisce casa con zelo e passione, e scalda i piedi sotto alla pancia del Gatto con gli Stivali al calduccio del camino.

Un giorno Cenerontola ci prova, a scalzare Prunella dal podio del concorso “la vera principessa” e tanto fa, tanto briga, che la premiata in effetti riesce a essere lei.

Ha diritto a un desiderio, le dice il re alla fine della premiazione.
“Desidero che non ci sia più nessuna edizione di questo concorso. Le vere principesse non sono quelle in copertina, quelle che vincono una prova o quelle che sono più famose. Le vere principesse siamo noi principesse nel cuore, quelle che ogni giorno nel loro castello cucinano e si preparano a nuove sfide senza paura”.

Mille personaggi delle storie che conosciamo fanno da sfondo a questa bella storia. Il gatto con, ma anche senza stivali, i teppisti Hansel e Gretel, Pinocchio, Aladdin, l’uomo di latta, i tre porcellini, tutti a far da comparse in questo libro speciale.

L’introduzione di Elasti, dice una cosa verissima.
“… Davide …ha cambiato una vocale e ha scoperto un tesoro, il tesoro della folle, eroica, nobile e straordinaria normalità di tutte noi…”.

Sacrosanto. E per questo Davide lo ringrazio volentieri anch’io.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Una risposta a Ho scoperto CenerOntola!

  1. mamma al quadrato ha detto:

    sempre fonte di spunti…lo comprerò…insieme a “Hai voluto la carrozzina”!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...