La mamma e la bambina

Sono in metropolitana al ritorno da Bologna, ore 17,00.

Fa un caldo atroce e io sono vestita sbagliata con un maglioncino di cotone a maniche lunghe, schiatto.

Mi guardo intorno, come faccio spesso quando sono sui mezzi pubblici, mi incuriosice la gente che ho intorno.

Abbasso lo sguardo, poi lo alzo, e davanti ho due “ragazze”, una la madre e l’altra la figlia suppongo.

Entrambe bellissime, sorridenti, spensierate, con in mano borse di negozi famosi, gonfie di acquisti estivi  e colorati.

Sorridono, la madre si allunga e la figlia le da un bacio affettuoso, poi si mettono a chiacchierare.

La madre ha un paio di Pinocchietti beige, dei sandali dorati, unghie curatissime con smalto trasparente, blusa traforata bianca e una collana dorata con pietre grandissime, come piacciono a me.

La figlia ha leggins neri e ballerine azzurre, maglietta lunga azzurra e borsa Hervé, bicolore, capelli biondi legati e trucco accennato appena.

Le guardo, un po’ mi fanno tristezza, così patinate e precise, noncuranti di quello che c’è intorno, un po’ troppo spensierate per quelli che sono i miei gusti.

Poi mi sono immaginata tra dieci anni, con i miei “ragazzi” di 15, 13, 13 anni, io che non faccio sport, ultimamente abbastanza disinteressata al calcio, o al basket e similari, io in fondo così femminile, poco maschiaccio, poco dedita allo shopping ma in fondo amante degli accessori e delle “cose da femmine”.

Quindi mi sono chiesta, seriamente, in un pomeriggio caldo d’estate, con le scuole finite e tante ore libere, ecco, saprò trovare un filo comune con i miei tre uomini, che non sia rincorrersi nel fango del parco delle cave, o giocare a calcio scartandosi pericolosamente?

Confido che avrò tre figli lettori, e faccio gli scongiuri.

 

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

14 risposte a La mamma e la bambina

  1. Erica ha detto:

    Beh hai proprio escluso a priori la possibilità di avere una prossima figlia femmina?!:) ciao

  2. Arianna ha detto:

    Chissà! Anche io un giorno spero di trovare un filo comune con i miei due maschiacci!

  3. Lanterna ha detto:

    Perché tristezza? 15-20 anni fa mia mamma ed io eravamo ben lontane dall’essere patinate, ma solo perché quello stile lì non era il nostro.
    Magari quelle due si erano regalate una giornata insieme per festeggiare la fine della scuola con un po’ di shopping. A me fa molta tenerezza il bacio affettuoso non rifiutato, perché con un’adolescente è molto difficile essere ancora affettuosi senza suscitare fastidio. Io credo che con Amelia non riuscirò ad esserlo, non è nelle mie corde. Con Ettore? Boh, magari si appassionerà di qualcosa che può piacere anche a me. Magari, come dici tu, andremo in libreria insieme. Oppure a fare qualche giornata al mare o chissà.

    • valewanda ha detto:

      Chiara, tristezza perché mi sembravano due che volevano essere perfette a tutti i costi, e per natura sono scettica di fronte a queste cose. Il bacio affettuoso e’ vero, l’ho notato, ma lo stile della ragazzina mi sembrava sul genere dei famosi costumi due pezzi imbottiti per bambine di otto anni… Mah

  4. M di Ms ha detto:

    Penso che un buon collante possano essere i viaggi, le mostre, il cinema, il teatro, se piacciono.
    Io a fare shopping con mia madre mi sono sempre trovata male, invece al cinema era bello.
    I maschi in età adolescenziale vorranno stare un po’ con i loro coetanei per attività sportive e simili.

    • valewanda ha detto:

      Veronica, conto che almeno uno dei tre invece che al calcio si appassioni a libri, cinema, mostre, ecc… Con gli altri due non so, inizierò a comprare la gazzetta….

  5. mamma al quadrato ha detto:

    cara vale, è quello che mi domando anch’io. io confido che almeno uno dei due possa avere qualcosa da condividere con me, già ho pensato a quale dei due…

  6. paola ha detto:

    io ho solo un maschio, però ci penso ugualmente…chissà se riusciremo a fare qualcosa insieme, se verrà ancora con me nell’ orto, se staremo a leggere in veranda o se ci guarderemo un film. mah.
    io la vedo dura. mooolto dura.

    e in quanto al calcio…sto cominciando ad odiarlo. e con questo ho detto tutto.
    paola

  7. silvietta ha detto:

    secondo me gli insegnerai la confidenza nelle donne e nel femminile. sarai stupenda. un abbraccio s.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...