forse mi sono persa

Forse mi sono un po’ persa.

Dietro a una collana, ai colori dei muri, alle scritte.

Dietro a fiori che esplodono e che fotografo tutte le mattine prima di entrare in ufficio.

Dietro alle cose da fare, agli incastri, alle feste di compleanno.

Dietro ai giochi dei bambini, alle mamme, alle incombenze, agli impegni.

Dietro a qualche sbuffata al lavoro, al sottofondo di chi si lamenta, che mi entra nelle orecchie.

Dietro a ben ten, ai calciatori, ai puzzle dei Barbapapà.

Dietro ai libri, alle storie, a persone che si sfiorano tutte le mattine.

Dietro ai caffè delle macchinette, ai panini al crudo, alle ricette da provare.

Dietro alle corse in bici, al pallone, alle fattorie, ai letti da rifare.

Dietro alle tazze che si rovesciano, alla casa bella, ai conti, alla spesa.

Dietro alle case degli altri, al sole, ai buchi nelle calze che non ho voglia di buttare.

Dietro alle cene con gli amici, allo spezzatino, all’aerosol, alla tosse.

Dietro alle proteste, alla sveglia che non suona, agli amici che voglio aiutare.

Dietro ai genitori che voglio aiutare.

Forse mi sono un po’ persa, e ho paura, quando mi accorgo che sono disabituata veramente ad avere un pensiero che non sia qualcosa da fare.

Leggo un giornale e rimango lì, e vado avanti a girare il sugo con la mente già avanti, non elaboro.

Scrivo una mail in cui devo esprimere un’opinione, e dopo cinque minuti mi sembra di aver detto solo castronerie.

Penso una cosa, e dopo poco penso la successiva, e mi contraddico.

E non trovo una via d’uscita, perché con la mente proprio non riesco a trattenere, non gliela fo.

E non mi piace.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

12 risposte a forse mi sono persa

  1. Piccolalory ha detto:

    Ti capisco…. e tutto sembra sempre incompiuto, mannaggia… Ma c’è anche molta bellezza in questo perdersi… e nei fiori, nei colori, negli incontri… nel fare… aggiungi qualcosa di inutile alla lista, ti, ci farà sentire meglio 😉

  2. Mamma Cattiva ha detto:

    Ci sta. Quando si da’ valore al “vivere le cose” il momento in cui ti sembra che sfuggano disorienta e ti sembra di perdere ciò che è importante. Terrei stretto anche questo momento per godere del fatto che non ti piace, che non ci stai bene dentro. Io avrò veramente paura quando mi renderò conto che in questi momenti mi sento a mio agio. Un abbraccio.

  3. silvietta ha detto:

    ti leggo e sento la tua stanchezza, ma conoscendo la profondità con cui sai scrivere, non credo che tu ti sia persa, soltanto un po’ allontanata da certe percezioni che hai. a volte scrivere di quello che ci manca è il miglior modo per iniziare ad avere certe cose. questo mi fa venire in mente di quanto dovrei ancora scrivere. coraggio Vale, e un grosso abbraccio, qua e là, tra le righe, c’è la poesia di cui tu sola sei capace. magari ti sembra nascosta,ma ti giuro che c’è, e basta essere un pelo fuori mano – come sono io – per intravvederla. un abbraccio grande e buona primavera, silvietta

  4. Lanterna ha detto:

    Quando mi sentivo così, molte persone più grandi di me mi dicevano “non preoccuparti, è che i figli sono ancora piccoli, poi vedrai”. È vero che i nostri figli hanno età simili, ma i tuoi sono 3 e sono maschi: io mi sento uscita dal tunnel, vedrai che tra poco toccherà anche a te.
    Un abbraccio

  5. acasadiclara ha detto:

    sto anche io un po’ così. riesco solo a fare e non a pensare. e va già bene!!! però le lettere al preside le lascio scrivere agli altri e non commento più sui blog come prima. riesco solo a fare e magari questa è la mia dimensione. forse lo è sempre stata e me ne rendo conto solo ora. mi ricordo quando andavo agli scouts che c’erano dei workshops di formazione, io andavo a quello della protezione civile a correre con l’estintore sulle spalle e a montare i tendoni di soccorso, le mie amiche andavano a quelli sulla politica o sull’affettività.
    che dirti? forse è il momento di fare. e ci sarà un tempo per pensare. c’è un tempo per ogni cosa.
    Buona primavera (anche io fotografo i fiori del balcone alla mattina prima di uscire 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...