Firenze

Una bici appoggiata al Duomo, che si affaccia a chi passa quasi con violenza, da tanto che è bello.

Un cielo grigio, ma non per questo privo di poesia, in un week end sussurrato e scoperto giorno dopo giorno.

Un cameriere che ci accoglie con un calore inaspettato, noi, tutti e cinque, rumorosi.

Qualche passeggiata leggera vagando tra le gente e tra i pensieri, sul perché siamo lì.

I vestiti allineati sul letto per il giorno dopo, pronti a festeggiare ma ancora increduli per quello che sarà.

Un raggio di sole che illumina il mercato di san Lorenzo, colorato e allegro, e lui che va a ritirare il bouquet emozionato, aspettando quel momento.

Il temporale, il sorriso di lei che scende dalla macchina, i baci e gli abbracci, gli applausi, il riso.

Le colline di Firenze al tramonto, la vista mozzafiato, le parole di tutti loro, come le mie, i bimbi che ridono e suonano il piano davanti ai turisti divertiti.

Gli sguardi di una mamma, di un papà, di una sorella, di due fratelli.

E il risveglio sul prato, il giorno dopo, un nuovo inizio.

Dedicato con affetto a Carlo e Ilaria, con un abbraccio speciale.

Davvero.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

3 risposte a Firenze

  1. M di Ms ha detto:

    Adoro i matrimoni!
    Sono proprio una zietta;)

  2. bstevens ha detto:

    che bello vale!! è il fratello di nicola?

  3. extramamma ha detto:

    Cernusco è vicino a casa mia! Dovevi chiamarmi così cantavamo assieme!!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...