piange… perché?

 

Premetto, mia mamma è una santa donna, non c’è niente da dire, e se non ci fosse lei potrei pure spararmi, tra gravidanza a rischio, gemelli e Mattia.

Peccato che quando sente piangere i bambini piccoli va fuori di testa e iniziano le discussioni interminabili con la di lei figlia, ovvero io.

Più o meno succede così.

"Valentina, Tommaso piange".

"Sì, mamma, aspetta un secondo e vediamo se smette".

"Ha fame…"

"No, mamma, ha mangiato un’ora fa, ormai mangia ogni cinque ore, anche sei".

"Ha freddo.."

"Mamma, ci sono quaranta gradi, ha il pigiama con i piedi e la copertina di lana".

"Magari ha fatto la cacca…".

"Ma l’ho appena cambiato mamma, non si sente nessuna puzza…".

"Magari non riesce a farla…".

"Gli ho dato le gocce della pediatra, ora sta bene e la fa regolarmente".

"Allora vuole salire".

Ecco la lapidaria conclusione, che nel gerco della nonna Angela significa: "Figlia degenere, io che conosco il pargolo, so che vuole essere preso in braccio, e se non lo prendi SUBITO, figlia degenere -di nuovo- allora lo prendo io, poverino…".

Ed ecco che, mentre la nonna si avvicina al lettino, il pargoletto si riaddormenta beato, e crolla, magari, per tre ore filate.

E io non dovrei discutere con mia mamma?

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Argomenti vari e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

7 risposte a piange… perché?

  1. illusioni perdute ha detto:

    Pòchi e ben vestii che tanti e mal nutrii (pochi e ben vestiti che tanti e mal nutriti)don Chiot parroco di San Luca Verona. Era un prete del 1870, ma comprendeva benissimo che fare figli era più facile che crescerli.Mi sembra che tu ne abbia almeno tre e, l’aiuto di tua madre sia indispensabile anche se non condividi i suoi metodi.Forse tu sei meno indulgente al pianto della creatura, perchè sai che poi ne approfitta, ma se tua madre non sopporta gli strilli che vuoi farci, o i figli te li allevi in tutto oppure accetti i suoi metodi sentimentali, magari poco educativi e con conseguenti complicazioni, perchè se continui a litigare ti dovrai cercare la bambinaia o mollare il lavoro; non è una questione di torto o ragione ma di bisogno, purtroppo.
    buona fortuna.

  2. alleg67 ha detto:

    tieni duro, andrà bene!!

  3. vania ha detto:

    ne so qualcosa, ma d’altra parte i nonni sono fatti per viziare i nipoti…o tenerli, o… tenerli!!!cambiando discorso: ho stabilito un record personale, ho finito stamattina di leggere il cacciatore di aquiloni. in un giorno e mezzo…!!!buona notte, sperando che i tati (i tuoi ma anche la mia!) dormano felici e beati!!un bacio!vania

  4. valewanda ha detto:

    @illusioni perdute: hai perfettamente ragione, e questo è il dilemma. In effetti, visto il mazzo che si fa mia mamma, dovrei soprassedere, ma non ce la faccio. Però la tata tutto il giorno non la vorrei (viene solo fino alle 11,00), quindi non c’è soluzione…
    @alleg67: sì, sì, tengo duro, ma ogni tanto qualche litigata ci scappa, ahimè
    @vania: se non sei una tipa impressionabile leggi anche il secondo libro, ovvero “Mille splendidi soli”, una botta per una mamma, ma bellissimo.

  5. pilic73 ha detto:

    niente da fare…cambiano le mamme ma le frasi sono sempre le stesse ed ogni scusa è buona per viziare i nipoti!!!!
    Tella e Angela non per niente sono amiche!!!!

  6. Amanda G. ha detto:

    Ciao, Valewanda.C’è una sopresa per te sul mio blog. Ti aspetto.Amanda

  7. valewanda ha detto:

    @pili73: cara Roby, è proprio così… le nonne sono tutte uguali…
    @amanda: grazie! Sono onorata, e procedo subito ad assegnare il premio…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...