l'impiccagione di Milady

 

Dunque, mio suocero è un personaggio un po’ particolare. Quest’estate eravamo ospiti in Sardegna da loro, io ero incinta da circa due mesi dei gemelli e avevo appena fatto il test a Milano, prima di prendere l’aereo. Una mattina, la mattina fatidica in cui mi hanno ricoverato all’ospedale di Alghero, mi ritrovo a letto in una pozza di sangue, e capisco che la situazione è critica. Sveglio Nicola in fretta e decidiamo di andare al pronto soccorso di Alghero. Andiamo in cucina dove i suoceri facevano colazione, e mio suocero stava ascoltando alla radio il racconto a puntate de I tre moschettieri. Parlo con mia suocera e racconto l’accaduto, dicendole che sarei andata al pronto soccorso. Le racconto nei dettagli, per venti minuti, che ero preoccupata, che temevo il peggio, che varie amiche, con quelle perdite, avevano perso il bambino, e mio suocero sempre lì con la radio accesa ad ascoltare di Dartagnan ecc. Dopo mezz’ora di racconto, e mia suocera che chiede, che dice che all’ospedale il primario di ginecologia è un suo parente, di non preoccuparmi e cose del genere, ecco mio suocero che sorride, mi guarda, e dice: "Allora Valentina, andiamo bene?". E io: "Veramente stavo raccontando da mezz’ora che devo andare all’oespdale…". E mia suocera: "Ma Giorgio!". E lui, a conclusione: "Ma oggi stavo sentendo dell’impiccagione di Milady!". Che dire?

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Argomenti vari. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...