la ragazza sul ponte

 

In questa giornata uggiosa, sempre a riposo (ma limitato) per la pancia ormai a mongolfiera, mi sono goduta questo bel film in bianco e nero di Patrice Leconte, consigliatomi da Daniela (che ringrazio). Una bella e brava Vanessa Paradis e un convincente Daniel Auteuil, attore tra i preferiti di Leconte, fanno di questo film una struggente storia d’amore alla francese. Lei, bella e insicura, racconta ad un’assistente sociale le sue delusioni d’amore e la sua incapacità di resistere ad una notte di sesso con qualsiasi uomo le faccia gli occhi dolci. Una sera, stanca e frustrata dall’infelicità, decide di buttarsi da un ponte e qui incontra lui, un lanciatore di coltelli, che la recluta come assistente per i suoi spettacoli. Inizia tra i due un rapporto di complicità e di amicizia, intervallato dalle storie fugaci di lei, ancora "malata" d’amore e alla ricerca del principe azzurro. I due arrivano al successo in tutto il mondo con il numero del lancio dei coltelli alla cieca, in cui entrambi, oltre che realizzarsi in uno spettacolo al limite del rischio, sembrano godere anche di un amplesso erotico. Ma una sera, su una nave da crociera, lei incontra un greco e scappa con lui credendo finalmente di aver trovato quello giusto, e lascia lui abbandonato e solo e incapace di realizzare le sue abilità con altre assistenti. Triste e depresso, questa volta è lui che decide di farla finita buttandosi da un ponte e, come gran finale, le parti si ribaltano e sarà lei a salvarlo, e a rivelarsi a lui in un abbraccio senza fine. 

Per gli inguaribili romantici ma non solo… 

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Cinema. Contrassegna il permalink.

6 risposte a la ragazza sul ponte

  1. Severo ha detto:

    bel film, avrei pero’ preferito che almeno uno dei due riuscisse ad amazzarsi, non trovi ?

  2. ariolante ha detto:

    Il film non l’ho visto, ma è del genere che preferisco! Comunque auguroni per la tua “squadra di calcio”!!! 😉

  3. valewanda ha detto:

    per ariolante: grazie per gli auguri, speriamo bene!
    per Severo: mah, non direi… se vuoi una fine tragica con morte di entrambi, sul genere francese, ti consiglio Truffaut; “la ragazza della porta accanto”. Poi mi fai sapere… Vale

  4. Barbara ha detto:

    Mi sono commossa solo nel leggere la trama, non credo di essere in grado di “sopportare” la visione del film, almeno non senza una confezione da 10 pacchetti di fazzoletti di carta… Mi sa che è meglio che mi guardo una commedia 🙂
    Ciao

  5. valewanda ha detto:

    per Barbara: io fossi in te proverei a vederlo… vuoi mettere un bel pianto con un melodramma struggente piuttosto che una semplice risata? Io non ho dubbi…

  6. amosgitai ha detto:

    Sarà per la presenza di Daniel Auteuil, uno dei miei attori preferiti, o per quella di Vanessa Paradis, splendida in questa pellicola, ma il film che hai citato è fantastico.Una storia originale ed una storia d’amore particolarissima.Grazie per avermelo ricordato!CINEMA&VIAGGI: IL MIO BLOG

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...