Le acrobate

 

Mentre leggo il libro di Doris Lessing "Il diario di Jane Somers" ecco che mi viene alla mente questo bel film di Silvio Soldini, "Le acrobate" (1997), intepretato dalle brave Licia Maglietta e Valeria Golino, che per un caso non sono riuscita a registrare e che oggi rivedrei decisamente volentieri. La bella e benestante Elena, che vive frettolosamente in una fredda a provinciale Treviso, per caso investe un’anziana slava, povera e malridotta, e per sdebitarsi decide di prendersi cura di lei. Inizia ad andarla a trovare, a farle la spesa, e piano piano a farsi raccontare la sua vita e i suoi misteri. Alla morte della vecchia, apparentemente sola al mondo, Elena si occupa di svuotare la sua casa, e trova una vecchia cartolina che la mette sulle tracce di alcuni parenti a Taranto: stanca della sua vita monotona e insoddisfatta, anche a causa della relazione clandestina con un uomo incapace di assumersi le sue responsabilità, decide di partire. A Taranto, dopo insistenti ricerche, incontrerà Maria, cassiera anch’essa insoddisfatta, con un marito arrogante e menefreghista e una figlia dolce e desiderosa di attenzioni. Le due donne partiranno insieme alla piccola bambina di Maria, per un lungo viaggio in macchina, che le porterà fino al Nord, alla neve, alla ricerca di una scintilla che illumini le loro vite, e troveranno se stesse grazie al confronto, alla scoperta, e alla capacità, forse perduta, di mettersi in discussione ogni giorno. Magica l’intepretazione delle due attrici protagoniste, e della vecchia signora, misteriosa nel film e nella vita, che porterà Elena sulla strada di Maria e di se stessa. Immediata la riflessione: le apparenti diversità nascondono spesso profonde analogie, nascoste dalla fretta e dal pensiero superficiale. Come spesso succede, basta ritagliarsi un po’ di tempo per capire, con pazienza ed umiltà, le esigenze più profonde, gettando all’aria convenienze e immagini fatte su misura. Un insegnamento anche per me…

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Cinema. Contrassegna il permalink.

3 risposte a Le acrobate

  1. giorgi ha detto:

    non ti preoccupare, e dunque come va la gravidanza..?? o hai partorito?? che bell’impengo …. ciaooo

  2. giorgi ha detto:

    tranquilla no problem… stai meglio?? ma hai partorito???

  3. Valewanda ha detto:

    Ciao Cara Giorgi, non ho partorito, ahimè, sono solo a metà del quarto mese quindi questa degenza a letto è decisamente lunga… è un bell’impehno sì, se conti che ho un altro bimbo di quasi due anni! Vale

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...