passione per i quaderni


Mi è sembrata molto carina l?idea nel sito dei ?moleskine? di fare una mostra di taccuini originali, a Londra. Adoro i moleskine, ma ciò che più mi piace è l?idea di portarmi nella borsa sempre un quaderno su cui annotare i miei pensieri. Poi non è che durante il giorno io lo usi, perché in ufficio ci vado in bici, appena arrivo non ho nemmeno il tempo di respirare, il più delle volte, quindi il mio quadernetto resta nella borsa fino a sera senza essere aperto. La sera, sempre che non scriva sul blog o abbia altro da fare (ovvero giocare o stare dietro al mio bimbo prima che vada a letto, cucinare, sistemare la casa, ecc.), mi metto in camera appoggiata al cuscino e scrivo? a volte attacco qualche foto che mi ha colpito su un giornale, o una foto mia, o una cartolina se sono in viaggio. Altre volte scrivo una poesia, una frase di un libro, oppure, se il periodo è particolarmente nero, metto in atto la mia terapia personale, che consiste nello scrivere le tre cose più belle della giornata. Non importa se è una giornata apparentemente uguale alle altre, lo scopo è riuscire ugualmente a scovare tre cose che l?hanno distinta, e vi giuro che funziona. Se ci costringiamo a pensare al giorno appena trascorso, addirittura di cose belle ce ne sono varie, e diventa addirittura difficile sceglierne tre. Facciamo un esempio per la giornata di oggi: 1) Messaggio bello e intenso di una persona a me cara, che mi ha scritto e ho trovato la sua mail appena rientrata in ufficio; 2) caffè a pranzo con un collega speciale, che ha voluto presentarmi la neo moglie, ragazza carina e solare, che a pelle mi piace molto. Lui ha chiamato solo me e un?altra collega a cui tiene, apposta per farcela conoscere; 3) Dopo cena ho giocato e riso a crepapelle con mio figlio Mattia, prima giocando a palla sul balcone, e poi rotolandoci sul lettone. Secondo me funziona?

Riferimenti: moleskine

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

5 risposte a passione per i quaderni

  1. kià ha detto:

    Credo che sia una bellissima idea! ci proverò, grazie per averla consigliata!e grazie per essere passata a trovarmi! torna quando vuoi! A presto!

  2. buccia ha detto:

    per non parlare dell’accanimento che gli abitanti di sardegna sanno applicare contro chiunque non faccia parte del loro gruppo. ho visto persone perseguitate, prese di mira da tutta una serie di prese in giro anche pesanti. ho visto ragazzi prendere in giro altri ragazzi per motivi superficiali, ma umilianti, tipo le dimensioni del pene o la.. forma della gnocca.. ho visto accanimento e crudeltà contro i deboli, contro i buoni. i figli della sardegna godono a fare del male agli altri, ma la cosa più incredibile che poi sono anche ipocriti. ho conosciuto un tale che ha scritto un libro in cui narrava numerosi episodi in cui si ergeva a paladino dei deboli, raccontando non senza orgoglio (per i sardi l’orgoglio è l’unica cosa che conta, e anche quando sono buoni, lo sono solo fintanto che la loro immagine ne guadagna) di come difendesse chi veniva preso in giro dai suoi conterranei. ma poi ho visto questa stessa persona prendere in giro lui per primo chi era più debole di lui, e non l’ho mai visto pentito di averlo fatto, come se aver commesso questo male gli avesse dato alla testa e lo avesse reso pazzo, incapace di richiamare in se una qualunque forma di coscienza. ho visto tutto il suo gruppo strngersi intorno a lui e difenderlo, e non ammettere mai la propria perfidia. ho visto i sardi fare guerra a chi non meritava, a chi si era avvicinato a loro con semplicità. li ho visto accusare ingiustamente e poi schernirsi e fare le vittime.
    siete malati, voi sardi. siete perversi. voi siete il male. anche di fronte alla verità non avete il pudore di fare marcia indietro. perseverate. questo è diabolico.
    siete cattivi, ma veramente cattivi. ma in fondo siete stupidi, perchè l’odio che nutrite verso gli altri danneggia voi per primi, e i problemi che la sardegna incontra siete voi che ve li tirate addosso. questa storia che siete delle vittime della storia non è più molto credibile.
    da quel che ho visto tra i giovani della sardegna, le vittime sono gli altri, voi sardi siete dei carnefici, e se poi vi tocca fuggire dalla vostra stessa terra perchè qui non riuscite a vivere, se i ricchi di sardegna invece di creare lavoro o imprese preferiscono vivere di rendita.. impoverendo ulteriormente l’economia dell’isola.. potete prendervela solo con voi stessi e con i vostri valori, che danno troppo peso al prestigio personale e poca importanza al lavoro, alla leale concorrenza (leale concorrenza è qualcosa di inconcepibile per un avido invidioso che non sa mettersi nei panni degli altri ma li vuole solo sfruttare). a me dispiace per i poveri sardi, perchè sono guidati da una classe dirigente (sarda), che non ha in nessuno conto il bene della comunità, ma solo il proprio tornaconto personale.
    c’è troppo egoismo in quest’isola, perchè le cose possano andare bene. e infatti non vanno bene. ormai l’unica cosa che vi resta da fare è insistere a parlare bene di voi stessi, che alla fine è l’unica cosa che il vostro smisurato orgoglio vi permette di fare con professionalità.

  3. vale.aldro ha detto:

    sinceramente non capisco questa invettiva contro i sardi, messa sotto un mio post sulla scrittura, che non c’entra nulla. Io non sono sarda, quindi non capisco questo “voi”, ma amo la Sardegna e i suoi abitanti, ospitali e giustamente desiderosi di difendere la propria terra da invasioni di gente poco rispettosa di un ambiente magico. In ogni caso, ripeto, l’invettiva mi sembra fuori luogo. Valentina

  4. giorgi ha detto:

    ma chi è che scrive tutte ste cose qui sotto??
    comunque volevo dirti che io ho organizzato una mostra di Moleskine illustrati nel 2005

    http://www.arcivernice.com/spazio/mostre/archivio-mostre/sketchbook-mania.html

    vai in quel link…
    poi la mostra ha fatto il giro del mondo fino ad OSAKA CITY in JAPAN…un giorno ti farò vedere delle foto veramente belle…
    come stanno i mostrilli???

  5. vale.aldro ha detto:

    Non so chi scrive tutte queste cose assurde, come vedi gliele ho cantate a dovere… ora guardo la tua mostra, mi sembra un’idea geniale!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...